+39 051232830 info@doodesign.it

Fortuny

Stile: Classico

Mariano Fortuny nasce nel 1871 in una famiglia di artisti molto conosciuta a Granada in Spagna. Suo padre, Mariano Fortuny y Marsal, morì a Roma quando il giovane Mariano aveva solo tre anni. Nonostante ciò, tra padre e figlio venne a crearsi un sodalizio emotivo particolarmente forte. Poco dopo la madre con i due figli si trasferisce a Parigi.

Ben presto Fortuny sviluppò una certa curiosità per la comprensione delle cose – come erano assemblate, di che materiale erano fatte e come erano diventate ciò che erano. Con il suo originale approccio creativo attraverso l’arte, la tecnologia e le scienze si distinse dai suoi contemporanei.

Nel 1889 donna Cecilia, sua madre, si trasferì con la famiglia a Venezia. La città, così straordinaria, trasforma il suo amore per il passato in una fonte continua di ispirazione. E’ qui che vivrà per tutto il resto della vita e della sua carriera. Nel 1897 incontra la parigina Henriette Negrin che sarà sua modella, musa e moglie.

Nel 1907 Fortuny crea la tunica Delphos, descritta da Marcel Proust come “sinceramente antica ma straordinariamente originale”. La semplicità senza tempo rende quest’ abito  sempre attuale. Prima ancora, Fortuny aveva intrapreso il suo lavoro nel mondo della moda e del tessile creando la sciarpa Knossos che, concepita per il teatro, è subito molto richiesta. Fortuny continuerà la produzione fino agli anni 30 del 1900.

Fortuny lavora senza sosta nel meraviglioso laboratorio situato a Palazzo degli Orfei, oggi Museo Fortuny. Isolandosi dal resto del mondo, si dedica continuamente a diversi ed ambiziosi progetti.

fortuny

Fortuny Headquarter

A seguito della crescente richiesta dei suoi prodotti, Fortuny decide di trasferire la produzione dal laboratorio domestico al dismesso convento, tutt’oggi sede della fabbrica che apre i battenti nel 1921. L’aumento dei prezzi e il difficile approvvigionamento della seta fecero sì che Fortuny iniziasse a lavorare con un materiale più accessibile: il cotone. Il metodo utilizzato ancor oggi per la lavorazione del cotone è mantenuto gelosamente segreto.

Nel 1927 Elisie McNeill, interior designer di New York, scopre i tessuti Fortuny al Museo Carnavalet di Parigi, ne resta affascinata e ottiene di incontrare Fortuny a Venezia. Lo convincerà a diventare l’unica distributrice dei suoi tessuti in America.

Elisie rientra a New York e apre il negozio al 509 di Madison Ave. Diventa la distributrice esclusiva dei tessuti e abiti Fortuny, rendendoli famosi in tutto il Paese.

Fortuny muore nel 1949. Su richiesta di Henriette, Elsie si incarica della gestione della fabbrica e della società. Sposa il Conte Alvise Gozzi, diventa così Contessa Elsie Lee Gozzi o La Contessa. Divide il suo tempo tra la gestione dello Showroom di New York e la fabbrica di Venezia. E’ coinvolta in ogni aspetto della produzione -controllando ogni singolo metro dalla stampa alla vendita- creando anche nuovi disegni.

La Contessa chiede al legale e amico fidato Maged Riad di acquisire l’azienda agli inizi degli anni ‘80. Maged declina l’offerta ma Elsie rifiuta un “no” come risposta. Dopo anni di convincimento, Maged alla fine acconsente e rileva l’azienda nel 1988. La Contessa continua a sovraintendere alla produzione fino alla morte avvenuta il 15 aprile 1994. Da allora la famiglia Riad, dapprima con Maged e oggi con i suoi figli -Mickey e Maury- gestisce attivamente la società

Doodesign è rivenditore dei pregiatissimi tessuti Fortuny. Maggior informazioni su Fortuny qui 

Fortuny con Dior a Venezia

Mentre festeggiavamo il 148 ° compleanno del fondatore di Fortuny l'11 maggio, un altro evento di rilievo si è svolto a Venezia. In segno di apprezzamento per il famoso Ballo del Secolo, ospitato da Carlos de Beistegui nel 1951, Dior e Venetian Heritage hanno aperto...