+39 051232830 info@doodesign.it

L’Hotel Al Cappello Rosso  è uno degli hotel più eleganti situati nel centro di Bologna, una città medioevale situata fra Milano e Firenze che ha visto crescere il turismo in modo esponenziale negli ultimi anni grazie alla copertura mediatica internazionale.

interior designer bologna

L’Hotel Al Cappello Rosso ha voluto rinnovare le tre camere suites che si trovano all’ultimo piano per venire incontro ad una clientela internazionale sempre più esigente.  Non si è trattato di un semplice rinnovamento delle camere bensì costruire un’idea attorno ad un nuovo concept. Per questa missione l’Hotel si è rivolto allo scenografo italiano Mauro Tinti che ha frequentato il prestigioso Motley Theatre Design Course a Londra e vanta una lunga esperienza nel settore dell’opera italiana.

interior designer bologna

“Si tratta di tre stanze mansarda con travi a vista e tetto spiovente. Ho deciso quindi di creare un fil rouge tra di loro, sia tematico che decorativo. La collocazione delle camere all’ultimo piano, a contatto col cielo e la sua luce (le finestre sono ad abbaino, incassate nel tetto) mi ha fatto pensare allo scorrere della giornata. Ho quindi deciso di ideare una stanza che richiamasse l’alba, una il giorno e l’ultima stanza la notte”, afferma Mauro Tinti.

interior designer bologna

Per l’esecuzione e la scelta dei materiali che meglio si sposassero con il concept, l’Hotel si è rivolto al noto studio italiano di interior design, Doodesign, che vanta una lunga esperienza nel settore contract.

“Fin da subito Mauro ci ha trasmesso la sua volontà di creare una percezione, un vivere lo spazio che travalicasse gli stessi muri dell’involucro. L’obiettivo era di far leggere un cielo che si aprisse su tutti soffitti delle camere. Le cromie dei cieli sono state poi fatte ”colare” su tutte le pareti grazie all’originalità dei colori di Designers GuildLe superfici luminose del Metal X e l’abbinamento argento/blu oltremare dello Starglint entrambi di Artè piuttosto che le macchine volanti di Fornasetti e le bellissime rondini di John Derian ci hanno dato modo di realizzare le atmosfere ricercate”  afferma Claudio Volta, Ceo Doodesign.

interior designer bologna

In particolare la stanza dell’alba è caratterizzata da un rivestimento metallizzato impreziosito da ossidature che si sussegue in sfumature differenti, dal rosa tenue all’azzurro pallido, dal giallo chiaro all’oro intenso che hanno permesso a Claudio Volta, di cogliere pienamente l’immagine desiderata per questo cammeo incastonato nel cuore della città.

“Il colore delle pareti e delle travi è il nero, a simboleggiare il contrasto e il passaggio dalla notte al chiarore del sole che sorge. La sedia e le lampade, entrambe dorate, danno tocchi di luce all’insieme”  racconta lo scenografo italiano.

interior designer bologna

Per la stanza del giorno invece è stato scelto  uno squillante color turchese, luminoso, avvolgente con un pout-pourri di carte da parati dal segno grafico, tutte diverse fra loro ma a tema “aereo”, nuvole, mongolfiere, rondini. In questo caso sono state di supporto le collezioni di Cole & Son e di Designers Guild che ci hanno permesso di accostare Fornasetti alla freschezza delle nuova proposta di John Derian.

interior designer bologna

La camera della notte infine è completamente immersa in un vibrante blu lapislazzulo, quasi elettrico, con un fondo blu e argento cromato da cui sembrano emergere onde, increspature, punti luminosi come stelle. Anche gli arredi hanno tocchi argentei: le lampade, il grande specchio e le sedie conferiscono all’insieme un accento quasi lunare.

Riferimenti articolo

Hotel https://www.alcappellorosso.it/

Interior designer www.doodesign.it